Un Secchio di Metallo



Un secchio di metallo scuro in mezzo ad una stanza vuota. Nel secchio dell'acqua limpida; dal soffitto cade una goccia d'acqua e finisce nel secchio; una goccia dopo l'altra con rumore ritmico e ipnotico.

Da dove viene la goccia dall'alto? Da un abbaino aperto. Ma fuori non piove: c'è una falce di Luna, ci sono le Stelle. Allora da dove proviene la goccia d'acqua?

Non sapresti dire, ma continuano una dopo l'altra: tic, tic, tic. Guardi dentro il secchio per vedere se tra un po' l'acqua uscirà: è pieno fino all'orlo e sembra che non possa starci neppure una goccia, ma non straborda.

Intanto ti avvicini e guardi meglio: nel secchio si specchiano la Luna e le Stelle, una parte di Cielo, ed ogni goccia che cade si muovono tremolando.

In alto è tutto immoto. Gli astri, il cielo: staticità assoluta. Eppure una piccola goccia nel secchio dà l'illusione che ci sia un movimento.

A questo punto non t'importa nemmeno più da dove viene quella goccia, ma le sei grata perchè preferisci guardare nel secchio piuttosto che tenere la testa rivolta al cielo.

Un vecchio secchio di metallo e una goccia d'acqua fanno muovere Luna e Stelle.



9 giugno 2000



La Tela del Ragno

Homepage