Tecniche Previsionali:

La Rivoluzione Solare



La tecnica della Rivoluzione Solare è finalizzata a prevedere i principali avvenimenti, cambiamenti e trasformazioni che possono verificarsi in un dato anno.

Questa tecnica si basa sul ritorno annuale del Sole nella propria posizione radix. Si tratta in sostanza di redigere un nuovo quadro astrale prendendo come riferimento il momento in cui il Sole ritorna annualmente nella stessa posizione che occupava al momento della nascita. Questo momento sarà ovviamente molto vicino al giorno e all'ora di nascita del soggetto, ma a causa della non perfetta regolarità del passo solare tale momento può differire di diverse ore o anche di un giorno. Il nuovo quadro va calcolato sulle coordinate della località in cui la persona si trova nel momento del ritorno solare, ma alcuni astrologi utilizzano quelle del luogo di nascita. In prossimità del giorno del proprio compleanno si potrà quindi redigere un nuovo quadro che darà indicazioni sugli avvenimenti dell'anno successivo, che si estenderà da un ritorno solare all'altro.

L'interpretazione della Rivoluzione Solare si basa non solo sulle reciproche posizioni planetarie del nuovo quadro annuale, ma anche sulla comparazione di queste nuove posizioni con quelle del quadro radix, con particolare riguardo alle posizioni del Sole, dell'Ascendente, del Mediocielo e di eventuali congiunzioni importanti o stellium di rivoluzione.

La tecnica della Rivoluzione Solare è considerata di grande importanza ed efficacia da molti astrologi, ma molti altri la snobbano non ritenendola affidabile, forse anche a causa delle controversie su quale debba essere la località sulla quale calcolare il quadro annuale. In ogni caso, anche la Rivoluzione Solare non può costituire, da sola, un metodo del tutto affidabile, ma può risultare utile soprattutto se incrociata con la tecnica dei Transiti, che rimane la più sicura.


Testo di Gabriele Bertani – tutti i diritti riservati


La Tela del Ragno


Homepage