Eclittica, Zodiaco e Costellazioni

Come tutti sanno, la Terra fa parte di un sistema con al centro il Sole intorno al quale orbitano i pianeti. Il Sole è una stella che emette una potente radiazione elettro-magnetica, chiamata vento solare, che varia costantemente e regolarmente la propria polarizzazione e quindi le proprie caratteristiche. E' stato dimostrato che questa carica elettro-magnetica varia mensilmente la propria composizione di ioni positivi e negativi, alternando una prevalenza degli uni o degli altri in diverse combinazioni secondo un ciclo di 12 mesi.

La Terra, con il suo moto rotatorio intorno al Sole, descrive un piano, chiamato Eclittica, che corrisponde al percorso descritto dal moto apparente del Sole che, visto dalla Terra, sorge a Est, culmina a Sud, tramonta a Ovest e raggiunge il punto più basso a Nord. Lungo questo percorso si muovono anche i pianeti e la Luna. Detto in parole semplici, l'Eclittica è dunque un campo elettro-magnetico solare-terrestre generato dalla radiazione solare e dalla rotazione della Terra intorno al Sole.

Le variazioni mensili di polarità del vento solare fanno in modo che l'Eclittica sia divisa in 12 settori, ognuno con una specifica carica elettro-magnetica. Questi settori sono i Segni Zodiacali, alternati in segni maschili (o Yang) e femminili (o Yin) esattamente come si alterna la prevalenza di particelle a carica positiva (Yang, stimolante) e negativa (Yin, calmante) nella radiazione solare. Lo Zodiaco dei Segni (o Zodiaco Tropicale) inizia con il grado 0 del segno dell'Ariete, chiamato anche Punto Gamma o Punto Vernale e coincidente con il punto cardinale Est, dove sorge il Sole nel giorno dell'equinozio di primavera per l'emisfero Nord e di autunno per l'emisfero Sud.

Ai tempi del grande astronomo-astrologo alessandrino Tolomeo, padre dell'Astrologia come la conosciamo oggi, a questi 12 settori dell'Eclittica furono dati i nomi delle Costellazioni che all'epoca occupavano quelle zone del cielo. Questi nomi (Ariete, Toro, ecc.) sono utilizzati ancora oggi anche se, a causa dell'oscillazione dell'asse terrestre, quelle costellazioni si sono spostate (in ragione di 1° ogni 72 anni in senso retrogrado) e non coincidono più con gli omonimi Segni. Lo Zodiaco delle Costellazioni (o Zodiaco Siderale) ruota infatti in senso retrogrado rispetto a quello Tropicale, completando un giro in circa 26000 anni ed ha attualmente il suo Punto Vernale a circa 5° del segno dei Pesci. Questo particolare ciclo è chiamato Precessione degli Equinozi.

La Precessione degli Equinozi scandisce il susseguirsi delle grandi Ere Zodiacali di 2160 anni ciascuna. Attualmente ci troviamo nella fase finale dell'Era dei Pesci, che sarà sostituita tra circa 350 anni dall'Era dell'Acquario, il cui approssimarsi comincia già a farsi sentire.

E' importante quindi non confondere i Segni Zodiacali, i 12 settori dell'Eclittica a differente carica elettro-magnetica, con le Costellazioni Zodiacali, raggruppamenti di stelle visibili nel cielo lungo l'Eclittica, che portano gli stessi nomi dei Segni ma sono attualmente spostate di circa 24° indietro rispetto a questi ultimi. La differenza di posizione tra Segni e Costellazioni è detta Ayanamsa.

Nell'Astrologia occidentale si prende come riferimento lo Zodiaco Tropicale (Segni) e non lo Zodiaco Siderale (Costellazioni), utilizzato invece dall'Astrologia Vedica dell'India.

Testo di Gabriele Bertani – tutti i diritti riservati

La Tela del Ragno

homepage